Per iscriverti alla nostra newsletter è sufficiente inserire la tua email nel campo sottostante.

Finalisti del 2016

Racconti finalisti della XIX edizione del Premio Letterario "Esperienze in Giallo"

Il racconto giallo che si è aggiudicato la diciassettesima edizione del premio letterario "Esperienze in Giallo" è: 

Di giovedì di Sara Vallefuoco

Finalmente alle tre e mezzo è venuta la Polizia. Non ne potevo più di aspettare. Il rossetto appiccia con questo caldo. Erano in ndue, ma parlava solo quello in borghese. L'altro scriveva. Mi ha fatto un sacco di domande, scandendo le parole e parlando lentamente. Ha visto qualcuno di sospetto, ha sentito degli strani rumori, conosceva il cavaliere da tanto tempo, quando l'ha visto l'ulimt avolta, se sa qualcuno poteva avercela con lui. A questo punto, ho risposto: mezzo Pigneto.  


Sara Vallefuoco nata a Roma, è diplomata in pianoforte e laureata in musicologia. Ha lavorato come catalogatrice di libri antichi, libretti d'opera e manoscritti musicali presso l'Archivio di San Giovanni in Laterano in Roma, l'Abbazia di Montecassino e la Biblioteca Reale di Torino. Con il Racconto "La gamba di gesso" ha vinto nel 1999 il premio Gran Giallo Città di Cattolica. Ha successivamente ottenuto premi per altri racconti gialli pubblicati in diverse antologie. Oggi vive in provincia di Trento dove insegna materie letterarie nella scuola secondaria. 

Gli altri titoli finalisti sono i seguenti:

Il caso Van Dijk di Salvatore Lecce e Cataldo Cazzato

Un errore imperdonabile di Fabiano Massimi

La verità degli oggetti di Andrea Galla 

 

Finalisti del 2015

Racconti finalisti della XVIII edizione del Premio Letterario "Esperienze in Giallo"

Il racconto giallo che si è aggiudicato la diciassettesima edizione del premio letterario "Esperienze in Giallo" è: 

Confini di Sara Vallefuoco

Se strada facendo avrete l'impressione che a parlarvi sia un figlio e non un sottoposto, vi prego di considerare che a voi devo tutto come a un padre, maresciallo. La vostra voce mi ha richiamato più volte in questa mia breve indagine: "non siete un savoiardo venuto sull'isola a portare la civiltà, qui siamo tutti italiani", mi dicevate. Mi invitavate al rispetto di un mondo complicato come uno scoglio sommerso, così l'avevate definito. Non è che non volessi: allora non potevo proprio capire. Ero troppo giovane. 


Sara Vallefuoco nata a Roma, è diplomata in pianoforte e laureata in musicologia. Ha lavorato come catalogatrice di libri antichi, libretti d'opera e manoscritti musicali presso l'Archivio di San Giovanni in Laterano in Roma, l'Abbazia di Montecassino e la Biblioteca Reale di Torino. Con il Racconto "La gamba di gesso" ha vinto nel 1999 il premio Gran Giallo Città di Cattolica. Ha successivamente ottenuto premi per altri racconti gialli pubblicati in diverse antologie. Oggi vive in provincia di Trento dove insegna materie letterarie nella scuola secondaria. 

Gli altri titoli finalisti sono i seguenti:

La casa a Fontana di Trevi di Carlo Parri

Annetta è brava... di Ferruccio Masci

Qui non succede mai niente di Mario Trapletti 

 

Finalisti del 2014

Racconti finalisti della XVII edizione del Premio Letterario "Esperienze in Giallo"

Il racconto giallo che si è aggiudicato la diciassettesima edizione del premio letterario "Esperienze in Giallo" è: 

Cronaca di un caso irrisorio di Gabriele Bovi

Alle dieci di mattina l'avenida Tarapacà brulicava di gente e mototaxi come fosse un formicaio. Il caldo umido e il rumore del traffico sembravano permeare ogni minimo spazio della via centrale della città di Pullcapa, capoluogo del dipartimento di Ucayali nell'Amazzonia del Perù, avvolgendo ogni cosa come un'imbottitura. Edgar Rojas scese dal mototaxi sul marciapiede affollato e pagò la corsa con una moneta da un sol. Si terse la fronte scura, imperlata di sudore, con un fazzoletto immacolato: i vestiti formali, giacca e camicia, aumentavano la sensazione di calore.


Gabriele Bovi "i miei interessi spaziano in ambiti differenti: da sempre appassionato lettore, non ho mai trascurato di sperimentare la scrittura, ottenendo vari riconoscimenti nell'ambito di premi letterari. Opero da diverso tempo nel volontariato. Entomologo dilettante, per molti anni mi sono interessato particolarmente di Lepidotteri italiani; negli ultimi anni ho concentrato l'attenzione attorno all'apicoltura". Vanta un buon numero di pubblicazioni scientifiche e anche un segnalibro d'oro nell'edizione 2006 di Esperienze in giallo

Gli altri titoli finalisti sono i seguenti:

Sangue e Vinodi Umberto Gandini

Sono spariti sette gattinidi Luca Occhi

Non svegliarmidi Fabio Mundadori 

 

 

Finalisti del 2013

Racconti finalisti della XVI edizione del Premio Letterario "Esperienze in Giallo"

Il racconto giallo che si è aggiudicato la sedicesima edizione del premio letterario "Esperienze in Giallo" è: 

Cecafumo di Carlo Parri

L'Aprilia nera era quasi arrivata alla fine delle case. Da lì in poi la luce si allargava. La via Tuscolana si apriva verso i vecchi terreni di Cecafumo. Dove un tempo bruciavano le immondizie e adesso era tutto un via vai di macchine di lusso. Attrici, registi, produttori, pezzi grossi del fascismo. Cinecittà. Il mostro della finzione voluto a tutti i costi da Luigi Freddi. I teatri di posa per produrre pellicole. Come e meglio degli americani. 


Carlo Parri è nato a Pisa 65 anni fa. Insegna marketing operativo e progettazione aziendale. Oltre, naturalmente, a dedicarsi alla letteratura. Nel 2012 ha conseguito una numerosa serie di riconoscimenti tra i quali il Premio Tedeschi Mondadori con il romando Il metodo Cardosa (Giallo Mondadori n. 3068), il Premio Giallo Birra con il racconto Baal Ale, il premio Esperienze in Giallo 2012 con il racconto Rosario Greco o della normalità (antologia Giallo Freccia). Nel 2013 vince il premio Giallo Miele con il racconto Mania Mel. Nel mese di settembre è uscito, ancora per Giallo Mondadori, il suo racconto Cardosa a Mercabarna. 

Gli altri titoli finalisti sono i seguenti:

La verità di via del Pesce Luna di Agnese Accattoli

Rapsodia di un delitto di Grazia Castiglioni

Non succede mai niente di Gian Cosimo Grazzini 

 

Finalisti del 2012 

Racconti finalisti della XV edizione del Premio Lettarario "Esperienze in Giallo"

Il racconto giallo che si è aggiudicato la quindicesima edizione del premio letterario "Esperienze in Giallo" è:

Rosario Greco o della normalità  di Carlo Parri

Non è stato facile confessare. Non è stato facile accettare la normalità. La banalità di essere un "caso", uno dei tanti. Un cognome sopra una cartellina colore della malva. Ho quarantasei anni e una vita come un enorme tramezzino di cento strati. Ogni strato una storia. Di normale, mai nulla. Fino a oggi. Fino alla confessione. Ma poi quale confessione? Confessione è quello che credono loro. Quello che io gli ho fatto credere.

 

Carlo Parri - è nato a Pisa nel 1948. Si è occupato di teatro, cinema e televisione, ma anche di omeopatia, comunicazione e, soprattutto, di marketing. Nel 2012 ha vinto il premio Tedeschi Mondadori con il romanzo Il metodo CardosaSecondo a Giallo Birra, menzione speciale a Mystfest città di Cattolica, premiato a Giallo Stresa e Giallo Latino. Vive e vende parole a Castiglione del Lago.  

 

Gli altri titoli finalisti sono i seguenti:

Omicidio a luci rock di Alessandra Magnapane

L'ultima opportunità di Giovanni Maria Pedrani

Come natura  comanda di Marco Santaniello

 

Finalisti del 2011

Racconti finalisti della XIV edizione del Premio Lettarario "Esperienze in Giallo"

Il racconto giallo che si è aggiudicato la quattordicesima edizione del premio letterario "Esperienze in Giallo" è:

Siena Valli e la mosca nella bottiglia di Fabiano Massimi

Ricordo perfettamente il primo caso risolto da Siena Valli. All'epoca la bella Siena mi considerava il suo miglior amico, ruolo che, in mancanza di meglio, mi sforzavo di godere il più possibile. Proprio in virtù di questa circostanza mi trovai al suo fianco quando avvenne il delitto che inaugurò la lunga serie delle sue indagini, se così vogliamo chiamarle, e potei seguire lo svolgersi dell'inchiesta ufficiale, la designazione del presunto assassino, la messa in dubbio di questa ipotesi da parte della mia amica e la sua formulazione di una contro ipotesi tanto paradossale quanto fondata.

Fabiano Massimi - è nato a Modena nel 1977 e lavora da sempre tra i libri. Consulente e traduttore per diverse case editrici, nessuna delle quali ha per questo chiuso i battenti, dà sfogo alla passone per le storie tenendo incontri narrativi in biblioteca e scrivendo racconti e romanzi, tutti inediti per ragioni di ordine pubblico.

Gli altri titoli finalisti sono i seguenti:

La verità dell'assassino di Marco Santaniello

Sapore di mare di Riccardo Carli Ballola

Lo sguardo del colpevole di Gioacchino De Padova

Finalisti del 2010

Racconti finalisti della XIII edizione del Premio Lettarario "Esperienze in Giallo"

Il racconto giallo che si è aggiudicato la dodicesima edizione del premio letterario "Esperienze in Giallo" è:

La scartocciata dell'infedele di Maria Silvia Avanzato

Entrando nel grande granaio di Girolamo Quarteo, si aveva l'impressione di mettere un piede fuori dal mondo. Arrivavamo stanchi, con il buio polveroso della sera e le camice arrotolate fin sopra il gomito: una lanterna gettava chiarore sulle quattro areti stinte, l'odore di verde (finchè vivrò chiamerò così tutto ciò che mi ricorda il podere) ci picchiava sulla facce, via via che entravamo.

Maria Silvia Avanzato- vive a Bologna dove si destreggia in uno stato di febbrile iperattività letteraria: produce racconti, manoscritti e poesie in rapida successione e da qualche anno si dedica a un lavoro di ricerca sui superstiti e le vittime per l'eccidio di Marzabotto. Vanta diversi romanzi e racconti pubblicati tra cui: Ratafià per l'assassino (Edizioni Forme Libere), Granturco su Foglia di The (causa disguidi lo stilista è cieco) con cui vince il concorso Chick Cult 2010 e, insieme ad altre "sette mani" il romanzo collettivo Radio Notte, edito da Il Foglio Letterario. Ecco una selezione tra la ventina di sui racconti sinora pubblicati: Un piatto da servire caldo nell'antologia "Concorso in omicidio II - La vendetta"; Tre duchesse di lana nell'antologia horror "Racconti Sepolti";  Dove si nasconde Frangipani nell'antologia "Racconti nel Castello"; Tequila e Mosquitos nall'antologia "Vamp 2009"; Le mele verdi dello sperso nell'antologia "Racconti della notte di San Giovanni". Numerosi anche i riconoscimenti, tra cui il Premio Letteratura di Viaggio la Caravella, il Premio Il matraccio di Degustibus 2010, il concorso Mad For Guitar 2010, il Premio Poesia La Bottega delle Emozioni. Potete seguire i suoi lavori su Carmillaonline, zine letterario di Giuseppe Genna, con breve introduzione a cura di Valerio Evangelisti.

 

Gli altri titoli finalisti sono i seguenti:

Ognibene e il verme di Cristian Fabbi

Prima che possa pentirmene di Flavia Franco

La badante di Annamaria Presto 

  

Finalisti del 2009

Racconti finalisti della XII edizione del Premio Lettarario "Esperienze in Giallo"

Il racconto giallo che si è aggiudicato la dodicesima edizione del premio letterario "Esperienze in Giallo" è:

Ci vediamo su facebook di Alessandra Magnapane

"Iguana, sei tu?"
Era il nome in codice per comunicargli che c'era un lavoro per lui. l'aveva scelto perchè amava la musica di Iggy Pop. Gli ricordava la sua adolescenza, l'unica parte della sua vita degna di essere raccontata, anche se lui, che non era un nostalgico, non ne parlava mai. Però a quel nome aveva ceduto.
Si prese il tempo per un lungo sospiro che voleva dire: "Ok, sono qui. Ti ascolto."

Alessandra Magnapane - torinese, è laureta in filosofia. Il suo racconto d'esordio, Pollice verde, è stato premiato al concorso "Parole in corsa 2005" indetto da GTT e, in una versione più lunga ed articolata, ha vinto il "Premio Europa 2006", concorso riservato a scrittrici di genere giallo-noir. E' pubblicato nella raccolta "Cattive Bambine", Laurum Editrice, 2007. Il thriller Quattro passi con la morte, Neos Edizioni, 2006, è il suo primo romanzo. L'opera, premiata al concorso "Delitto d'autore 2006", è stata anche tra i romanzi finalisti del concorso "Thriller Magazine 2006" e del premio "Mario Pannunzio 2007". Il racconto Carabinoir è tra i vincitori di numerosi concorsi ("Ore contate 2007", "Orme gialle 2007", "Carabinieri in giallo 2007") ed è stato pubblicato nella collana "Il Giallo Mondadori", 2008. E' in corso di pubblicazione per la Montag Edizioni il suo secondo romanzo: Il Tatuatore, un fantasy-horror ambientato nella città di Torino.

Gli altri titoli finalisti sono i seguenti:

Recupero crediti di Paolo Cacciolati

Avete da fare, signor maestro? di Elisabetta Papa

Performance di Letizia Triches 

 

Copyright © 2010 - Associazione Esperienze - Tutti i diritti riservati - Credit: AGP Pubblicità e Marketing